Eventi a Vigevano:

Dal 03-07-2022 al 03-07-2022
THE EXPLORERS

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


23/05/2022 23:15
Era uno dei cortocircuiti normativi che più avevano lamentato e oggi, grazie all’azione del Comune di Milano, si è trovata una soluzione. Gli inquilini della Torre dei Moro di via Antonini, incenerita dal rogo dello scorso 29 agosto, non dovranno pagare più l’Imu su una casa non più abitabile.
La misura, che è valida per tutti coloro che hanno perso la prima casa per cause eccezionali, come incendi e allagamenti, mette infatti una toppa al controsenso della legge nazionale che regola questa imposta. Con l’incendio, infatti, i residenti avevano visto cadere anche il proprio domicilio all’interno della torre, ossia uno dei parametri necessari per poter usufruire dell’esenzione da Imu della prima casa, rientrando invece nella categoria di coloro che devono pagare il 50%.
Le forti proteste avevano raggiunto Palazzo Marino che, pur non potendo agire sul testo normativo nazionale, è riuscito a giocare con le tariffe, queste sì di competenza comunale, in modo da portare l’agevolazione per coloro che hanno perso la prima casa al 100%. Tradotto, Imu azzerata.
Un successo su cui l’assessore al Bilancio, Emmanuel Conte, mette la firma con soddisfazione, lui che lo scorso dicembre si era impegnato in prima persona a trovare una toppa per la situazione. “Riteniamo giusto ed equo – ha commentato - non penalizzare coloro che non hanno alcun motivo per pagare più tasse, perché colpiti da una disgrazia che è ancora nella memoria di tutti”.