Vigevano si candida “Capitale della cultura italiana” per il 2021

  • Categoria: News
  • Pubblicato: Martedì, 07 Gennaio 2020 13:04
  • 07 Gen

La Lombardia candida Vigevano per diventare la “Capitale della Cultura italiana” nel 2021.

Di seguito sono riportate le 43 città candidate divise per regione: Abruzzo: L’Aquila; Basilicata: Venosa; Calabria: Tropea; Campania: Capaccio Paestum, Castellammare di Stabia, Giffoni Valle Piana, Padula, Procida, Teggiano; Emilia Romagna: Ferrara, Unione dei Comuni della Bassa Reggiana, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese; - Friuli Venezia Giulia: Pordenone; Lazio: Arpino, Cerveteri; Liguria: Genova; Lombardia: Vigevano; Marche: Ancona, Fano; Molise: Isernia; - Piemonte: Verbania; Puglia: Bari, Barletta, Molfetta, San Severo, Taranto, Trani, Unione Comuni Grecia Salentina; Toscana: Arezzo, Livorno, Pisa, Volterra; Sardegna: Carbonia, San Sperate; Sicilia: Catania, Modica, Palma di Montechiaro, Scicli, Trapani; Veneto: Belluno, Feltre, Pieve di Soligo, Verona.

Entro il 2 marzo le città candidate dovranno consegnare un dossier che verrà esaminato da una giuria di sette esperti; il 30 aprile si sapranno i 10 finalisti, mentre la vincitrice verrà annunciata il 10 giugno.

La prescelta riceverà un milione di euro per la realizzazione del programma presentato.

Le “Capitali della cultura italiana” sono state Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena nel 2015; Mantova nel 2016; Pistoia nel 2017; Palermo nel 2018, mentre Matera è stata la “Capitale della cultura Europea” nel 2019 e Parma lo sarà ufficialmente dal 12 gennaio per il 2020.

Il titolo è stato istituito dal Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini con la legge Art Bonus del 2014.